VITTORIA DEI LEGALI ACLIS: IL TAR LAZIO ACCOGLIE I RICORSI PER L’INSERIMENTO IN GAE DEI DIPLOMATI MAGISTRALE

ACLIS, già vittoriosa al Consiglio di Stato sulla vicenda dell’ inserimento in GaE dei  diplomati magistrale ante 2001/02, ottiene la vittoria anche al Tar Lazio.

Lo scorso 17 novembre il TAR Lazio ha espresso parere favorevole sui ricorsi proposti dai legali ACLIS, accogliendo, con le ordinanze n. 7413/2016 e 7533/2016, l’istanza cautelare dei docenti in possesso del diploma magistrale conseguito prima dell’a.s. 2001/2002 e disponendo l’ammissione con riserva degli stessi nelle GaE .

Tale vittoria si pone in linea con i precedenti traguardi raggiunti dai legali Aclis, i quali già nel mese di giugno avevano ottenuto il parere favorevole da parte del Consiglio di Stato (Seconda Sezione Consultiva)  sul ricorso straordinario proposto, diretto ad ottenere l’inserimento in GaE dei docenti in possesso del diploma magistrale conseguito prima dell’a.s. 2001/2002 (parere n. 1415/2016).

Recependo le ripetute indicazioni date dal Consiglio di Stato, tra tutte  l’ormai nota sentenza 1973/2015, nonché con l’orientamento già espresso dall’ Adunanza Plenaria (con ordinanza n. 1 del 27 aprile 2016), il giudice amministrativo di primo grado ha dimostrato una decisa apertura riguardo la rivendicazione del diritto all’inserimento in Gae dei diplomati.

In particolare, il Tar Lazio ha riconosciuto l’illegittimità del DM 495/2016 in quanto tale Decreto Ministeriale, adottato in occasione della apertura annuale delle Gae, ha riproposto integralmente le disposizioni del DM 235/2014 già annullate dalla sentenza n. 1973/2015  del Consiglio di Stato.

Il MIUR e gli Uffici Scolastici Regionali saranno dunque costretti ad immettere nelle Gae i ricorrenti con riserva ed a stipulare i relativi contratti a tempo determinato e indeterminato, in attesa della definizione da parte dell’Adunanza Plenaria della questione rimessa al Consiglio di Stato , sez. VI,  con ordinanza n. 364 del 29 gennaio 2016.

Per quanto concerne l’inserimento in GaE dei c.d. depennati, invece, seguiranno ulteriori aggiornamenti in quanto i giudici del Tar, riunitisi nella camera di consiglio del 17 novembre 2016, non si sono ancora pronunciati.

 

print

Traffic at a Glance

Accessi 10.411

Days in Range 30

Average Daily Pageviews 347

Da risultati di ricerca 2.999

IP unici 4.567

Ultimi 30 minuti 15

Oggi 80

Ieri 336