RICORSO SERVIZIO SCUOLA PARITARIA E ANNO IN CORSO

RICORSO SERVIZIO SCUOLA PARITARIA E ANNO IN CORSO 

ACCEDERE AL CONCORSO STRAORDINARIO CON RICORSO

Sembra che per risolvere politicamente la questione della sorte dei diplomati magistrali che dopo la sentenza dell’adunanza plenaria del 2017 (scaricala cliccando qui) e dopo le innumerevoli sentenze di rigetto dei ricorsi proposti, il Ministero abbia trovato la soluzione.

Si tratta del concorso straordinario bandito lo scorso 9 novembre 2018 per l’immissione in ruolo di docenti nella scuola dell’infanza e prima, destinato a chi, oltre al titolo del diploma magistrale conseguito prima dell’a.s. 2001/2002, o della laurea in scienze della formazione primaria, è in possesso dell’ulteriore requisito del servizio prestato per almeno due anni, durante gli ultimi 8.

Sono ingiustificatamente esclusi, e devono proporre ricorso se vogliono partecipare, coloro che hanno prestato servizio nelle scuole paritarie e coloro che completano il requisito durante l’anno in corso.

 GLI ESCLUSI POSSONO PROPORRE RICORSO

Il ricorso deve essere proposto per far emergere la violazione delle norme di legge a tutela della parità tra scuola pubblica e scuola privata, introdotta e perseguita dalla legge n. 62/2000, e la violazione delle disposizioni Costituzionali poste a difesa della parità di trattamento.

La giurisprudenza ha accolto molti ricorsi in tema di mobilità ed ha più volte dichiarato l’illegittimità di disposizioni giudicate “discriminanti” nei confronti del servizio prestato dai docenti nelle scuole paritarie, non valutato per intero ai fini della ricostruzione di carriera.

Allo stesso modo discriminati sono i docenti che avendo prestato servizio nelle scuole paritarie, non sono ammessi a partecipare al concorso straordinario: il ricorso è l’unica via per far valere il possesso del requisito.

 IL RICORSO PER IL COSIDDETTO “ANNO IN CORSO”

Appare illegittimo escludere anche i docenti che solo con l’anno in corso completano i due anni di servizio e che ben potrebbero invece partecipare con riserva al termine regolare dei giorni necessari (180) al raggiungimento del requisito del secondo anno : questa illegittima esclusione vale sia per le scuole paritarie che per le scuole statali e anche in questo caso, l’unico modo per non rimanere fuori dalla procedura del concorso straordinario, è proporre ricorso.

I nostri legali proporrano ricorso per i soli casi descritti in questo articolo perchè sostenuti da ragioni di diritto valide, a differenza di altre ipotesi molto più inconsistenti. 

LE MODALITA’ PER ADERIRE AL RICORSO

I casi particolari saranno valutati in maniera diversificata, ove ritenuto necessario, anche ai fini della proposizione di ricorso individuale.

Ricordiamo che prima di aderire al ricorso è necessario compilare il modello di domanda cartacea, predisposto dai nostri uffici, da inviare all’ufficio scolastico regionale prescelto entro il 12 dicembre.

Puoi ancora aderire al ricorso, ma il tempo stringe.

Termineremo di raccogliere la documentazione per il ricorso in contemporanea alla scadenza dei termini per produrre la domanda di partecipazione al concorso.

ALLEGATI:
Ricorso concorso straordinario 2018
Ricorso concorso straordinario 2018

Mettiti in contatto con noi: CONTATTI

print

Traffic at a Glance

Accessi 10.409

Days in Range 30

Average Daily Pageviews 347

Da risultati di ricerca 2.998

IP unici 4.567

Ultimi 30 minuti 13

Oggi 78

Ieri 336