Ricorso per le prove preselettive per il TFA sostegno e soglia di sbarramento

Gli interessati alla partecipazione dei corsi per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, hanno partecipato lo scorso maggio alle prove preselettive che hanno avuto luogo il 25 ed il 26 maggio scorsi.

Le prove sono state superate, come era previsto dai bandi pubblicati dalle varie Università, soltanto da coloro che hanno totalizzato 21/30 punti: tuttavia, in applicazione del limite così stabilito, è accaduto, paradossalmente, che il numero dei candidati che, superate le preselettive per il TFA Sostegno, hanno accesso alle prove scritte è di gran lunga inferiore al numero dei posti messi a concorso per la partecipazione ai corsi.

L’effetto della predisposizione di una soglia per l’accesso al concorso così alta comporta un vero e proprio sbarramento, piuttosto che una scrematura e i nostri legali ritengono che sia un risultato poco coerente con le disposizioni legislative poste a disciplina del sistema universitario o di formazione qualificata (come sono i corsi di Tirocinio Formativo Attivo per gli insegnanti, su sostegno), anche e sopratutto in relazione al fabbisogno di insegnanti in possesso di tale titolo di formazione.

E’ violato, illegittimamente, il principio della libertà di accesso all’offerta formativa che, a discrezione dell’Amministrazione può essere contingentato, ma non al punto tale da non garantire l’accesso all’offerta formativa ad un numero congruo (in relazione ai posti messi a concorso) di partecipanti.

Peraltro in alcuni Atenei si sono verificate irregolarità che, in alcuni casi, hanno già portato all’aggiunzione di punteggio ulteriore, e ci riserviamo, ove possibile, di contestare la formulazione di domande specifiche, per chiedere l’attribuzione di ulteriore punteggio.

Il ricorso per contestare gli esiti delle prove preselettive relative al TFA sostegno, può essere proposto dai docenti che abbiano sostenuto le suddette prove in Atenei nei quali siano rimasti posti vacanti, in seguito alla esclusione del primo gruppo di candidati per mancato superamento della “soglia 21”: il punteggio comunque totalizzato deve essere superiore a 18 (ovverosia corrispondente ad un punteggio, comunque, valutabile come sufficiente).

I termini per inviare le adesioni sono fissati al 25 giugno.

Per qualsiasi informazione sul ricorso, scrivi ad arealegale@aclis.it o scarica le informazioni contenute nella scheda (link).

print

Traffic at a Glance

Accessi 10.411

Days in Range 30

Average Daily Pageviews 347

Da risultati di ricerca 2.999

IP unici 4.567

Ultimi 30 minuti 15

Oggi 80

Ieri 336