Ricorso mobilità: vittoria dei legali ACLIS. Riconosciuto il diritto alla rettifica della sede definitiva per una docente di fase C.

Ancora una volta è stato il Giudice del Lavoro a dichiarare l’illegittimità delle procedure di mobilità espletate dal MIUR per l’a.s. 2016/2017.
E’ il Tribunale del Lavoro di Barcellona P.G. a pronunciarsi sul ricorso presentato dai legali ACLIS per una docente trasferita in” fase C” della mobilità straordinaria.
Il G.d.L. , nel caso di specie, sul presupposto che gli Ambiti prescelti dalla ricorrente in via preferenziale sono stati assegnati ad “altri docenti della medesima classe di concorso partecipanti alla stessa fase C della mobilità, ma aventi un punteggio inferiore e privi di precedenza“, ha accolto le tesi difensive dei legali ACLIS ordinando al MIUR di provvedere all’assegnazione della ricorrente nell’Ambito Territoriale prescelto in via preferenziale nel modello di domanda
In attesa della pubblicazione dell’ O.M. sulla “mobilità 2017/18” (prevista per la prossima settimana), lo studio legale fa sapere che è ancora possibile presentare ricorso avverso il trasferimento interprovinciale ottenuto in seguito alla mobilità straordinaria 2016/2017, laddove ricorrano i presupposti, al fine di ottenere un provvedimento cautelare volto ad ottenere la rettifica della sede definitiva con effetti dall’a.s. 2017/2018.
Per info clicca QUI, compilando il modulo di richiesta informazioni oppure invia una mail a arealegale@aclis.it, indicando in oggetto “Ricorso Mobilità” ed inserendo nella mail il Vostro nome, cognome, recapito telefonico.
Sarà nostra cura fornire ogni chiarimento richiesto ed inviarVi gratuitamente la scheda informativa e la documentazione necessaria per ogni eventuale successivo adempimento. 
 
Per scaricare la modulistica per la proposizione del ricorso clicca qui : moduli ricorso mobilità   
print

Traffic at a Glance

Accessi 10.412

Days in Range 30

Average Daily Pageviews 347

Da risultati di ricerca 3.000

IP unici 4.567

Ultimi 30 minuti 16

Oggi 81

Ieri 336