Concorso Diplomati 2018: Aperti i termini per aderire al ricorso

Concorso Diplomati 2018: Aperti i termini per aderire al ricorso

Il decreto legislativo nr. 87 del 12 luglio 2018 inserito nel cosiddetto “Decreto Dignità” (“Disposizioni urgenti per la dignita’ dei lavoratori e delle imprese”), introduce il concorso straordinario per diplomati magistrali ante 2001/2002 e laureati in Scienze della Formazione Primaria con almeno due anni di servizio nelle sole scuole statali: un concorso riservato ai soggetti in possesso dei predetti titoli di studio, sul cui valore abilitante si discute da anni nelle aule di tribunale.
Il cosiddetto concorso straordinario permette attraverso il sostenimento di un’unica prova orale, pertanto attraverso una prova concorsuale più snella dei concorsi ordinari (di solito organizzati sulla base di prove preselettive, scritte ed orali) l’inserimento in graduatorie regionali finalizzate alle immissioni in ruolo a partire dall’a.s. 2019/2020.
Dopo una lunga attesa, è stato pubblicato il decreto 17 ottobre 2018 (G.U. nr. 250 del 26 ottobre 2018), che stabilisce i requisiti di coloro che potranno partecipare al concorso, e subito dopo, il 9 novembre 2018, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (nr. 89, IV serie speciale “Concorsi ed esami”) il bando di concorso straordinario per 12 mila posti comuni e di sostegno (nella scuola dell’infanzia e primaria).
I docenti in possesso del prescritto titolo di studio, che a parere dei legali ACLIS sono illegittimamente esclusi dalla procedura concorsuale sono:

  • Docenti che hanno prestato servizio nelle scuole paritarie, con il quale raggiungerebbero la soglia dei due anni prevista come requisito;
  • Docenti che raggiungeranno i due anni di servizio richiesti solo al termine del corrente anno scolastico;

Per aderire alla nostra azione, occorre compilare il modulo seguente.
Il costo per la proposizione del ricorso sarà di € 200,00 per il ricorso collettivo, al raggiungimento di dieci unità, comprensivo del contributo unificato.

E’ possibile proporre ricorso individuale al diverso (e maggiore) costo che sarà concordato con i legali.
I legali sono contattabili ed a vostra disposizione all’indirizzo mail arealegale@aclis.it

Istruzioni per l’adesione

Per aderire al ricorso è necessario scaricare, stampare e compilare i moduli sotto indicati, scrivendo in stampatello e apponendo la firma in originale:
a) modulo di conferimento incarico professionale agli avv.ti Daniele Franchina e Mariagrazia Liotta, sottoscritto personalmente;
b) scheda Anagrafica;
c) procura (stampata in foglio A4, compilata in stampatello e firmata in originale);
d) fotocopia del documento di un documento d’identità;
e) fotocopia del codice fiscale;
f) fotocopia della della domanda cartacea di partecipazione al concorso, con cartolina attestante l’avvenuta ricezione della stessa e copia dell’avvenuto pagamento dei diritti di segreteria richiesti dal bando;
g) stralcio della graduatoria in cui il ricorrente è inserito (se inserito in una graduatoria);
h) fotocopia del bonifico effettuato ai legali ai fini dell’adesione al ricorso.

Tutta la documentazione deve pervenire tramite Raccomandata 1 al seguente indirizzo: “Studio legale avv.ti Daniele Franchina e Mariagrazia Liotta, via Nunzio Morello, nr. 40 – 90144, Palermo” entro e non oltre il giorno 8 dicembre 2018 (eventuali proroghe, possibili, saranno tempestivamente comunicate).

Produrre in tempi brevi la domanda di adesione risponde a esigenze organizzative e permetterà ai legali di vagliare con i giusti tempi la documentazione pervenuta allo studio, e pertanto la richiesta di “celerità” è fatta nell’interesse del ricorrente.

Si prega inoltre, per il medesimo fine, di anticipare la documentazione tramite email al seguente indirizzo di posta elettronica: ricorsodiplomati@aclis.it.

print

Traffic at a Glance

Accessi 10.417

Days in Range 30

Average Daily Pageviews 347

Da risultati di ricerca 3.000

IP unici 4.569

Ultimi 30 minuti 21

Oggi 86

Ieri 336